Legge di Moore: a quando la prossima svolta tecnologica?

Progresso tecnologico Legge di MooreLa tecnologia raddoppia le sue capacità nel giro di un paio d’anni. Questa, in sintesi, è la stima sul progresso tecnologico dedotta da Gordon Moore, cofondatore di Intel, nell’ormai lontano 1965. A partire da un’osservazione empirica, Moore formulò quella che venne presto definita come una vera e propria legge dell’elettronica e dell’informatica, il cui enunciato indica che “il numero di transistor che è possibile stampare su di un circuito integrato raddoppia ogni 18-24 mesi”.

Poiché i transistor sono gli elementi base della tecnologia moderna, maggiore è la loro evoluzione, maggiore sarà il progresso tecnologico. In particolare, considerando che le prestazioni di un dispositivo aumentano con l’aumentare del numero di transistor presenti nei circuiti, è evidente quanto sia importante che essi riducano via via le loro dimensioni.

Microsoft BI: tutte le novità in ambito di reporting

SQL Server Reporting ServicesPer l’ottavo anno consecutivo Microsoft è stato indicato da Gartner come Leader nel Magic Quadrant per BI e Analytics; e, sebbene ogni anno sia stato caratterizzato da un miglioramento della gamma prodotti, in quest’ultimo sono stati fatti progressi veramente senza precedenti.

Possiamo dire, infatti, che Microsoft offra la più completa e moderna linea di prodotti legata all’ambito BI, con un’ampiezza di gamma senza pari.

Ma quali sono gli strumenti a disposizione e come si integrano con quelli esistenti? Cosa dobbiamo aspettarci in futuro dell’azienda di Redmond? Con la notizia del lancio di SQL 2016, Microsoft ha colto l’opportunità per rispondere a queste ed altre domande.

5 motivi per affidarsi a Excel per il controllo di gestione

CdG Excel

Proviamo a riflettere su quanto i fogli di calcolo siano utilizzati nella vita moderna. Ecco, si potrebbe dire che sono quasi onnipresenti. Prendiamo allora in considerazione l'ambiente lavorativo: qui i fogli di calcolo sono usati più che mai, ma spesso capita che i CFO si orientino verso altri tipi di strumenti, solitamente più complessi e che richiedono un'elaborata integrazione con gli altri sistemi aziendali.

Perché, invece, non pensare ad un sistema di gestione che sia il più efficiente possibile? La miglior soluzione è Excel e qui di seguito ne spieghiamo il motivo.

1) Excel è usato, testato e... adorato. Sembra, infatti, che per chi è abituato ad Excel non possano esistere rivali. Ma non è soltanto questione di abitudine: la capacità di elaborazione dei dati, il potenziale di personalizzazione e la disponibilità di funzionalità avanzate rendono Excel il gold standard dei fogli di calcolo.

Per  le  ultime  novità
eventi, management, innovazione

Il sito utilizza cookie tecnici e di analisi per il corretto funzionamento e cookie di terze parti (solamente cookie di social media sharing: cookie di terza parte che vengono utilizzati per integrare alcune diffuse funzionalità dei principali social media e fornirle all'interno del sito).
Utilizzando questo sito web si accetta il nostro utilizzo dei cookie come descritto nella Privacy Policy.
Per saperne di più, vedere la pagina Privacy Policy.