Microsoft annuncia SQL Server 2016 su Linux

SQL Server 2016 LinuxMicrosoft ha annunciato il lancio di SQL Server 2016, anche su Linux, entro la fine dell’anno. Il nuovo servizio prevede tutta una serie di novità incentrate sul miglioramento delle funzionalità di crittografia, delle prestazioni, della compatibilità tra dispositivi desktop e mobile e dell’accesso on-premise e su cloud. Ma la novità più grande riguarda forse la scelta che Microsoft ha fatto di aprirsi alla possibilità di integrare il proprio servizio con Linux, rendendo SQL Server 2016 accessibile a un maggior numero di utenti e favorendo la possibilità per i clienti di disporre di una maggiore flessibilità per quanto riguarda la data solution.

Il lancio di SQL Server 2016 per Linux è un nuovo esempio dell’impegno che Microsoft sta dimostrando nel diventare un fornitore di soluzioni cross-platform.

Sopravvivere a un nuovo sistema informativo

cambiare sistema informativoLa buona riuscita dei processi aziendali dipende in gran parte dall’efficienza del sistema informativo adottato, il quale, però, presenta periodicamente la necessità di essere aggiornato e talvolta sostituito. Per rispondere a questa esigenza spesso le aziende vanno incontro al rischio di rompere gli equilibri che si erano precedentemente creati, ma l’utilizzo di alcune buone norme può aiutare ad accogliere il cambiamento con la giusta attenzione, in modo da poterne riscontrare i benefici da subito.

Ne ha parlato di recente Matteo Giudici, CEO di MESA, all’interno del suo blog di Linkedin Pulse, elencando alcuni consigli (che riportiamo in sintesi) che consentano alle aziende di affrontare la sostituzione del sistema informativo come una vera opportunità di miglioramento.

Legge di Moore: a quando la prossima svolta tecnologica?

Progresso tecnologico Legge di MooreLa tecnologia raddoppia le sue capacità nel giro di un paio d’anni. Questa, in sintesi, è la stima sul progresso tecnologico dedotta da Gordon Moore, cofondatore di Intel, nell’ormai lontano 1965. A partire da un’osservazione empirica, Moore formulò quella che venne presto definita come una vera e propria legge dell’elettronica e dell’informatica, il cui enunciato indica che “il numero di transistor che è possibile stampare su di un circuito integrato raddoppia ogni 18-24 mesi”.

Poiché i transistor sono gli elementi base della tecnologia moderna, maggiore è la loro evoluzione, maggiore sarà il progresso tecnologico. In particolare, considerando che le prestazioni di un dispositivo aumentano con l’aumentare del numero di transistor presenti nei circuiti, è evidente quanto sia importante che essi riducano via via le loro dimensioni.

Per  le  ultime  novità
eventi, management, innovazione

Il sito utilizza cookie tecnici e di analisi per il corretto funzionamento e cookie di terze parti (solamente cookie di social media sharing: cookie di terza parte che vengono utilizzati per integrare alcune diffuse funzionalità dei principali social media e fornirle all'interno del sito).
Utilizzando questo sito web si accetta il nostro utilizzo dei cookie come descritto nella Privacy Policy.
Per saperne di più, vedere la pagina Privacy Policy.