News dal MISE, pubblicato il decreto: 560 milioni per fabbrica intelligente, agrifood e scienze della vita

Con l’obiettivo di accrescere la competitività e sostenere l’innovazione nelle imprese italiane, il Ministero dello Sviluppo Economico ha indetto un nuovo bando per assegnare 560 milioni di euro a progetti di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale (R&S) nei settori applicativi della Strategia nazionale di specializzazione intelligente relativi a:

  • Agrifood
  • Fabbrica intelligente
  • Scienze della vita

Il decreto ministeriale del 5 marzo 2018, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 15 giugno 2018, prevede l’agevolazione di progetti di R&S, presentabili anche in forma congiunta, avanzati da imprese di qualsiasi dimensione che esercitano attività industriali, agroindustriali, artigiane, di servizi all’industria e centri di ricerca.

Master in gestione dell'innovazione 4.0: cosa sapere su questa opportunità professionale

Formare professionisti capaci di integrare conoscenze di carattere tecnologico e strumenti operativi di business management, al fine di contribuire alla realizzazione di progetti di innovazione, con particolare riferimento allo sviluppo di piani di fattibilità tecnico-economica legati all’implementazione strategica di tecnologie abilitanti Industria 4.0.

È questo l’obbiettivo del master universitario gratuito di II livello “Esperto in gestione dell’innovazione per tecnologie abilitanti Industria 4.0” promosso dall’Università di Genova e che ci ha visto coinvolti, fin dalle prime fasi della progettazione del Master, insieme ad altre ed importanti realtà del settore.

 

Corso CERTIFICATO per Data Protection Officer: arriva anche a Genova!

Cambiano le regole della privacy con il nuovo Regolamento UE 2016/679, entrato in vigore lo scorso 25 maggio, e tra le tante novità, c’è anche l'introduzione della figura del Data Protection Officer.

Secondo quanto previsto dal Regolamento Europeo sulla Privacy, questo nuova figura professionale ha grandi responsabilità e dovrà quindi avere una conoscenza specialistica della normativa e delle prassi in materia di privacy, nonché delle norme e delle procedure amministrative che caratterizzano lo specifico settore di riferimento. Pertanto le pubbliche amministrazioni, così come le aziende private, dovranno scegliere il Responsabile della protezione dei dati con particolare attenzione, verificando la presenza di adeguate conoscenze, abilità e competenze specifiche.

Per  le  ultime  novità
eventi, management, innovazione

Il sito utilizza cookie tecnici e di analisi per il corretto funzionamento e cookie di terze parti (solamente cookie di social media sharing: cookie di terza parte che vengono utilizzati per integrare alcune diffuse funzionalità dei principali social media e fornirle all'interno del sito).
Utilizzando questo sito web si accetta il nostro utilizzo dei cookie come descritto nella Privacy Policy.
Per saperne di più, vedere la pagina Privacy Policy.